Archivo por meses: noviembre 2020

Giampaolo ha il Covid, con l’Inter c’è Conti in panchina: «Squadra più responsabilizzata»

Il tecnico in isolamento a casa da venerdì 13, il vice in conferenza: “Sta bene, ha visto e seguito tutti gli allenamenti grazie alla tecnologia. Domani servirà una prestazione da grande squadra”. Quattro calciatori positivi

Domani la panchina di San Siro sarà tutta per Francesco Conti. L’indisponibilità di Marco Giampaolo, in isolamento nella sua abitazione di Torino perché positivo da Covid-19 da venerdì scorso dopo un tampone (farà un tampone di controllo domani mattina), affida la direzione tecnica di questo Inter-Torino con cui riparte il campionato granata al vice (e fidatissimo) Conti del tecnico di Giulianova. Questo pomeriggio è toccato a lui rispondere alle domande poste da remoto dai giornalisti nella abituale conferenza di una vigilia nella quale sono emerse le positività al Covid anche di un terzo e un quarto calciatore del Torino rientrati dagli impegni con le nazionali, dopo i due di due giorni fa.

“Il mister sta bene, lo sentiamo quotidianamente, e grazie all’aiuto della tecnologia abbiamo superato anche questo intoppo – racconta Francesco Conti -. In questa settimana abbiamo lavorato sempre seguendo le sue linee guide. Siamo riusciti a creare anche dei video grazie ai quali ha sempre visto da casa gli allenamenti: diciamo che la settimana è andata via bene. Anche lo staff è compatto, coeso, cosciente della responsabilità, ma la stessa squadra si è sentita più responsabilizzata. Siamo in fiducia”.

La dipendenza da numero 9: Conte e Giampaolo non possono fare a meno dei loro bomber

Inter-Torino sarà soprattutto Lukaku contro Belotti: la sfida tra i due attaccanti che trascinano le loro squadra a suon di gol

C’è una lista lunghissima di cose che accomunano Romelu Lukaku e Andrea Belotti. La più semplice: il ruolo. La più ovvia: il numero di maglia. La più strana: Lukaku sta all’Inter come Belotti sta al Torino. Tradotto: Conte e Giampaolo non possono fare a meno dei rispettivi centravanti, leader tecnici e goleador dall’impatto emotivo enorme, non solo sulla squadra ma su tutto ciò che circonda il mondo Inter e il mondo Toro.

Allan, l’addio di cuore: «I miei figli sognano in napoletano. Grazie tifosi, dal vostro mastino»

Allan Marques, 29 anni, calciatore brasiliano, neo centrocampista dell'Everton (Instagram)

Il centrocampista brasiliano dopo la firma con l’Everton: «Per me è un privilegio essere stato il vostro idolo. ho indossato una maglia gloriosa»

Dopo cinque stagioni con la maglia del Napoli, Allan si trasferisce all’Everton di Carlo Ancelotti (qui i dettagli) ma non ha dimenticato la città che lo ha lanciato nel grande calcio. E nonostante con Gattuso il suo rendimento sia calato, è inutile negare il suo affetto per il club e i tifosi, ai quali «il mastino» dedica una lettera sul suo profilo Instagram.

MESSAGGIO SOCIAL—   «Napoli è una città speciale. Per me e per la mia famiglia sono stati 5 anni fantastici: i miei figli parlano, pensano e sognano in napoletano. Sono grato, perciò, al presidente De Laurentiis che mi ha dato la possibilità di indossare una maglia gloriosa. In questo club sono cresciuto come professionista e uomo e ho potuto lavorare con allenatori e professionisti a cui dovrò sempre essere riconoscente. Sono stato fortunato a trovare, sul mio cammino, dei compagni di squadra che sono stati dei fratelli. L’ultima stagione è stata difficile. Ma la vittoria della Coppa Italia è stato il modo migliore, il più giusto, per chiudere una storia di cui mi sono sentito protagonista. Un grazie speciale ai tifosi: è stato un privilegio e un orgoglio essere, in questi anni, il loro “Mastino Napoletano”. A loro, il mio abbraccio più grande».

Lazio, il primo volo dell’aereo è da dimenticare: arriva, ma non riparte

A causa di pioggia, vento e scarsa visibilità, il gruppo biancoceleste ieri sera si è trasferito in pullman all’aeroporto di Lamezia, da dove con un volo Alitalia è arrivato a Fiumicino verso mezzanotte

Il primo volo della Lazio con l’aereo «personalizzato» sarà ricordato per il tre punti ottenuti a Crotone, ma anche per le ansie e le incertezze legate al viaggio in Calabria. Ha inciso pesantemente il maltempo che ha flagellato il crotonese sin da venerdì. Così, già l’atterraggio all’aeroporto Pitagora è stato problematico, causa un forte vento che si era abbattuto sulla zona. Tre giri in più sulla pista prima di trovare le condizioni propizie per toccare il suolo, tra le ansie della squadra di Inzaghi.

kit è il western united 2020-21 di kappa

Western United, la squadra australiana che ha debuttato in A-League la stagione precedente, ha presentato le sue nuove divise per la sua seconda campagna nella massima categoria del calcio australiano in una nuova puntata di mano con il marchio italiano Kappa ora per il periodo 2020 -ventuno.

kit è il western united 2020-21 di kappa

L’uniforme casalinga rimane fedele all’identità scelta dal club, con un motivo di spesse mazze verdi e nere sia lungo il busto che sulle maniche; in un kit che si completa con pantaloncini e calzettoni neri.

Juventus, palla a Morata-Ronaldo: è la coppia più decisiva d’Europa

I due ex Real hanno segnato il 67% dei gol dei bianconeri: non accade in nessun’altra big europea. Pirlo contro il Cagliari si affida ancora a loro due

Cristiano Ronaldo ieri ha pubblicato il video di una pubblicità in cui fa la rockstar con chitarra, nel caso fosse necessario ribadire che l’uomo ha il senso del palcoscenico: da quando è nato, non contempla l’esistenza di squadre che abbiano un altro numero 1 all’infuori di lui. Questo inizio di stagione però ha portato una novità, arrivata con un volo da Madrid: Alvaro Morata.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia Juventus 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Quaglia e Bonazzoli già in palla, ma la Samp pareggia con l’Alessandria

Il veterano segna e serve l’assist al compagno di reparto, ma la squadra di Ranieri, in formazione rimaneggiata, non va oltre il 2-2

Pareggio per due a due della Sampdoria nell’amichevole di stasera ad Alessandria contro i grigi. A segno nel primo tempo Quagliarella, autore poi nella ripresa dell’assist per il provvisorio 1-2 di Bonazzoli. Di Eusepi nel primo tempo e di Poppa nel finale di gara i gol dei padroni di casa.

Per Ranieri, ben undici assenti, fra i quali anche Audero, non convocato per la reazione allergica alla puntura di un insetto. Domenica sera i blucerchiati, sempre in formazione rimaneggiata, saranno di nuovo in campo a Tortona (ore 20.30) contro il Derthona. Mercoledì, quindi, amichevole a Piacenza contro la squadra locale.

Maglia adidas Algeria 2020-21 Home

L’Algeria ha presentato oggi la sua nuova maglia home 2020/21 insieme ad adidas, che vedrà la sua anteprima contro lo Zimbabwe. Questa maglia andrà a sostituire il modello presentato nel marzo dell’anno precedente, e quella in visita resta da vedere.

Maglia adidas Algeria 2020-21 Home

Le Desert Foxes sono la prima squadra adidas ad indossare il nuovo modello Condivo 21, adattato ai tradizionali colori bianco e verde che le identificano. Il nuovo Condivo presenta una costruzione rinnovata per il collo, colori accesi sui fianchi e le tre strisce tagliate sulle spalle e una leggera stampa satinata sul tessuto. Questa versione utilizza la tecnologia Prime Blue con materiali riciclati da plastiche prelevate dall’oceano, cosa che già da un paio d’anni si vede nei modelli a catalogo.

Inter, è un Real col fiato corto: rimontato dal Villarreal, pareggia 1-1

Al gol-lampo di Mariano Diaz risponde Gerard Moreno su rigore nella ripresa. I blancos, senza molti titolari, prendono gol da 8 partite di fila

Il Madrid non si rialza. Dopo la sconfitta a Valencia rimediata prima della pausa oggi è stato fermato 1-1 a Vila-real. Prossima trasferta: San Siro mercoledì per la delicatissima sfida di Champions con l’Inter. Oggi per la squadra di Zidane era complicato far risultato: per il peso dell’avversario, secondo in Liga con 2 punti e una partita in più rispetto al Madrid, e per le assenze pesanti. Mariano ha dato subito il vantaggio agli ospiti, però dopo un primo tempo grigio il Villarreal è stato rivitalizzato da Emery e nella ripresa ha meritato il pari e anche qualcosa in più, col Madrid che ha chiuso senza fiato né idee.

Bakayoko sfida Kessie: i pesi massimi in mediana accendono Napoli-Milan

Da diga rossonera ad avversari: tra il francese e l’ivoriano sarà un duello di muscoli che rischia di dare uno scossone niente male alla bilancia scudetto

Era una culla, diventerà un ring. Perché c’è stato un tempo, neanche troppo lontano, in cui il San Paolo li ha visti debuttare fianco a fianco e con Gattuso a bordocampo: tutto torna, o quasi. A Napoli Tiemoué Bakayoko e Franck Kessie hanno giocato la loro prima partita insieme, nell’agosto di due anni fa, e a Napoli si ritroveranno da rivali questa sera.