Archivo por meses: diciembre 2020

Completi Joma de CF Fuenlabrada 2020-21

Il CF Fuenlabrada ha presentato i tre nuovi kit con cui giocherà la Smartbank League 2020-21. Questa sarà la seconda stagione del club di Madrid nella divisione argento del calcio spagnolo. Va ricordato che al suo debutto l’anno scorso ha lottato per entrare in promozione fino all’ultimo giorno. Ancora una stagione, il marchio spagnolo Joma si occupa di vestire la squadra.

Completi Joma de CF Fuenlabrada 2020-21

equipaciones joma cf fuenlabrada 2020 21

L’home kit del CF Fuenlabrada mantiene il suo colore caratteristico, il blu. Questa occupa l’intera maglia e si intensifica nel collo, nelle maniche e nella parte inferiore dei fianchi. Sulle maniche viene utilizzato un motivo a linee sottili in due tonalità di blu. Un altro dettaglio si trova nella zona del collo, dove si trova lo scudo della città di Fuenlabrada.

Benevento Calcio Kappa Kits 2020-21

Sono stati svelati questa mattina i nuovi modelli Kappa del Benevento Calcio, recente campione di serie B, che torneranno ancora una volta sui campi della massima categoria italiana. Lo Stregoni avrà quattro nuovi modelli che vi mostreremo di seguito. Le uscite più recenti in Italia sono Sassuolo, Lecce o Venezia.

Benevento Calcio Kappa Kits 2020-21

Il modello principale del Ciro Vigorito si presenta nel tradizionale giallo e rosso, disposto questa volta a bacchette fini su una maglia a base rossa, colore che sarà anche le maniche e il collo, che è a V. I dettagli come la frase More than yellow e red sul retro e il Kappa omini sulle maniche saranno in bianco, lasciando il logo principale in nero. Pantaloncini e calzini saranno in bianco e nero.

Jordan Lukaku, Inzaghi ritrova una freccia preziosa nel suo arco

Jordan Lukaku. GETTY

Il belga ha fatto una buona preparazione precampionato, ed ora per i biancocelesti rappresenta l’alterantiva a Fares aspettando Lulic

La luce in fondo al tunnel. La Lazio crede nel recupero di Jordan Lukaku. L’esterno belga, decisivo con l’assist per Murgia nella Supercoppa contro la Juventus (vinta 3-2), negli ultimi due anni è spesso stato vittima di infortuni (ha problemi alle ginocchia), che lo hanno portato a saltare ben il 92% dei minuti accumulabili negli ultimi due campionati (169 minuti nella stagione 2018-19 e 386 in quella 2019-20). Il precampionato è andato bene, anche perché si è presentato in ritiro in forma perfetta, avendo perso diversi chili rispetto al passato.

Ora Inzaghi, che ha sempre apprezzato particolarmente le sue qualità, lo considera, insieme a Fares, la vera alternativa in attesa del recupero di Lulic (fermo d inizio febbraio e ancora impossibilitato ad allenarsi con la squadra).

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia Lazio 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Pirlo, tu che esordiente sei? Dal Trap a Lippi, Delneri e Conte: la prima alla Juve tra alti e bassi

Andrea Pirlo, allenatore della Juve. Ansa

Non tutti i grandi partirono… alla grande sulla panchina bianconera. Domani contro la Samp toccherà anche al Maestro

L’attesa per l’esordio ufficiale di Andrea Pirlo sulla panchina della Juventus è giunta al termine. La prima di campionato in programma domani contro la Sampdoria segnerà l’inizio della nuova avventura da tecnico dell’ex genio azzurro, atteso al varco dopo la calda estate che ha portato all’esonero di Maurizio Sarri.

L’occasione è buona per ripercorrere gli esordi degli allenatori succedutisi sulla panchina bianconera negli ultimi 25 anni, a partire dall’ultimo capace di riportare la Vecchia Signora sul tetto d’Europa, obiettivo che a Torino si persegue con spasmodica ossessione.

Juve, che fine ha fatto Douglas Costa? Al Bayern lo scavalca un diciassettenne…

Lasciò la Juve negli ultimi giorni di mercato, ma in Baviera con Flick non si prende ed è finito in fondo alle rotazioni degli esterni. Bianconeri interessati: i tedeschi difficilmente lo riscatteranno…

La decisione è stata sorprendente. Nelle ultime ore della sessione estiva del mercato, Douglas Costa ha lasciato la Juventus per andare al Bayern Monaco. Per tutta l’estate mister Flick aveva chiesto un rinforzo di livello sulle fasce, dove non si accontentava di avere tre giocatori (Gnabry, Coman e Sané) per due posti. Sfumata la trattativa per il riscatto di Perisic i bavaresi hanno virato su Douglas Costa. Spiazzando tutti. Il brasiliano, infatti, in Baviera ci era già stato, e l’addio non era stato affatto sereno.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia Juventus 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Roma, Natale in famiglia. E i giocatori vogliono anticipare la ripresa

Tutti a casa, niente lidi esotici e tanta voglia di tornare al lavoro: la convocazione è fissata per martedì, ma qualcuno potrebbe presentarsi già lunedì a Trigoria

La ripresa è prevista per martedì pomeriggio, ma non è escluso che qualcuno si presenti a Trigoria già lunedì perché, in fondo, chiudere il 2020 al terzo posto ha regalato alla Roma nuove consapevolezze e allora meglio non perdere troppo tempo. Per il resto, però, prima della partita contro la Sampdoria all’Olimpico del 3 gennaio, la Roma aveva assoluta necessità di recuperare e quindi giocatori e allenatore ne hanno approfittato per ricaricare le batterie in famiglia.

Generazioni contro: il «gran veterano» Ranieri battezza il debuttante Pirlo

Andrea Pirlo e Claudio Ranieri

Il tecnico della Juve è alla sua prima panchina, mentre il 68enne allenatore della Sampdoria ne fa oggi 400 in Serie A

Il 19 maggio 1979 è un sabato e a Flero, in provincia di Brescia, nasce un bambino destinato a far parlare di sé, Andrea Pirlo: diventerà uno dei più grandi centrocampisti di sempre. Sei giorni prima, domenica 13 maggio, si è concluso il campionato di Serie A e all’ultima giornata il Catanzaro ha battuto il Torino.

Il Catanzaro ha chiuso in gloria una bella stagione: nono posto, salvezza. Uno dei suoi elementi chiave è un terzino che sa marcare e spingere, un giocatore «totale», come si usa dire allora sull’onda lunga dell’Ajax e dell’Olanda. Si chiama Claudio Ranieri, ha 27 anni e di lì a poco, nel 1986, comincerà alla Vigor Lamezia, sempre in Calabria, una lunga carriera da allenatore, non ancora conclusa.

La medaglia che Diego donò a Ferrara. Ciro la trova e si commuove: «Mi manchi»

Il napoletano ritrova a casa il ricordo per le 200 partite in azzurro dell’argentino

“Sono passati 30 giorni, è Natale. Ritrovare in un cofanetto prezioso questa medaglia è stato un ennesimo segno della tua continua presenza nella mia mente. L’oro è il colore del Sole, della forza, della gloria, dell’immortalità. La memoria è il mezzo più potente concesso a noi mortali. La nostra amicizia, i giorni vissuti insieme sono l’oro che mi resta, e mai passeranno. Buon Natale Diego. Manchi molto quaggiù. #ciruzzo”.

Calciomercato Inter, parla l’agente di Lautaro Martinez: “Futuro? Ecco come stanno le cose. Il Barcellona…”

L’agente dell’attaccante argentino dell’Inter ènel corso di un’intervista concessa al quotidiano Olè, ha analizzato senza troppi filtri la situazione di calciomercato legata al classe ’97. Il Barcellona – nel corso dell’ultima sessione della campagna trasferimenti – aveva provato a strapparlo alla società del patron Zhang, offrendo al giocatore un ingaggio monstre che, tuttavia, non lo ha convinto fino in fondo a lasciare Milano e la Serie A.

L’agente del sudamericano, infatti, mette sul tavolo anche quelle che sono le nuove condizioni per un possibile trasferimento di Lautaro Martinez“Oggi sta bene dov’è. Ovviamente sta crescendo e imparando. È un ragazzo con un potenziale enorme, senza limiti, che può diventare un giocatore d’élite. Oggi la verità è che la cosa più importante è che si è abituato al calcio europeo molto rapidamente. 

È arrivato e ha iniziato a giocare quasi automaticamente. E quando entrava faceva gol. Così la gente ha potuto vedere le sue doti. Per quello che mette in campo ha fatto affezionare a lui la gente e questo è stato un bene perché ha cercato così di continuare a dimostrare quanto vale. Ha altri tre anni di contratto. Chi vuole prenderlo deve accordarsi con l’Inter, ma lì è tranquillo, felice. Gioca e cresce”. 

Gamba Osaka, secondo classificato giapponese, mostra le sue maglie del 2021

Proprio al termine dell’attuale stagione della J1 League, Gamba Osaka, secondo classificato nella competizione, ha rivelato le maglie che indosserà nel 2021. Con esse cercherà di fermare il predominio della Kawasaki Frontale, vincitrice di tre degli ultimi quattro tornei, e di alzare un titolo che non ottiene dal 2014.

Camisetas Gamba Osaka 2021

Le divise, come avviene dal 2006, sono opera del marchio inglese Umbro.