SC Bastia rilascia maglie in omaggio alla Coppa ’81 e alle vittime del ’92

Dopo essere stato mandato nelle profondità abissali, a causa di problemi finanziari, SC Bastia inizia a salire a poco a poco nella piramide del calcio francese. Il club della Corsica giocherà la stagione 2020-21 al Championnat National (terza categoria locale) e lo farà con una nuova collezione di camicie creata da adidas.

Magliette SC Bastia 2020-21

I modelli rendono omaggio al trofeo più amato nelle loro finestre e anche alle vittime del disastro dello Stade Armand Cesari.

Camisetas SC Bastia 2020-21

La maglia del domicilio ha un busto blu con sottili linee verticali bianche. Quest’ultimo colore domina anche le maniche e la tripla frangia di adidas che cade sui lati. È un look dai toni classici e che apre le celebrazioni per i 40 anni della Coppa di Francia che il club ha ottenuto nel 1981.

Camisetas SC Bastia 2020-21

L’immutabile Zeman: l’allenatore dei sogni. Ispiratore di gioco, film, canzoni e… polemiche

Il divertimento prodotto dalle sue squadre che un giornalista Gazzetta sintetizzò in “Zemanlandia” . Le dediche di Piovani e Venditti. Spiritoso e diretto: celebre l’intervista in cui parlò di abusi di farmaci nel calcio. Il suo calcio contrapponeva la bellezza al grigiore

Il mestiere di allenatore: difficile, affascinante, anche esaltante. Dedichiamo una serie di ritratti ai tecnici che hanno segnato la storia del calcio, italiano e internazionale, suddivisi in tre categorie: i condottieri, quelli che si sono imposti grazie al loro carisma, diventando delle icone; i rivoluzionari, quelli che con le loro idee hanno cambiato il modo di giocare; i filosofi, che si sono resi celebri con il loro pensiero originale. Questa puntata è dedicata a Zdenek Zeman.

La maglia scricchiolante del Linfield FC che accende l’Irlanda del Nord e costringe l’Umbro a scusarsi

Come può una brutta e sgargiante t-shirt diventare un best seller, un oggetto che alimenta le controversie di una nazione e costringe il suo produttore a scusarsi pubblicamente e rifiutarsi di continuare a promuoverlo? Bene, con te il kit alternativo del Linfield FC 2020-21, colpevole di tutta questa melanzana.

Linfield FC 2020-21 Away Kit x Umbro

Molto simile a un kit del Manchester City 2018-19, la camicia si avventura con una combinazione di viola e arancione che, in un certo senso, non può essere classificata come un piacere visivo.

Linfield FC 2020-21 Away Kit

Nonostante l’aspetto, i fan del club (il vincitore di maggior successo dell’Irlanda del Nord) lo hanno venduto in un paio di giorni, mentre il paese inizia una discussione politica sui suoi colori. Questo perché sono simili alla bandiera dell’Ulster Volunteer Force, un gruppo di paramilitari protestanti che ha operato tra il 1966 e il 2007 per mantenere l’Irlanda del Nord come parte del Regno Unito e che ha ucciso quasi 500 civili, per lo più cattolici irlandesi.

Il Toro scaccia la paura: va sotto col Brescia, rimonta e avvicina la salvezza

Belotti festeggia il gol della vittoria. Getty

L’autogol di Mateju su tiro di Verdi, Belotti e Zaza rispondono a Torregrossa: ora la squadra di Longo ha 7 punti sul Genoa terz’ultimo. Sempre più complessa la situazione del Brescia

Simone Verdi è l’uomo più in forma del Torino. C’è il suo zampino nella pesantissima rimonta della squadra di Longo ai danni del Brescia, che porta i granata a più sette dalla terz’ultima, il Genoa, e ridimensiona le speranze di salvezza del Brescia. L’ex Bologna inizia la partita con una sfortunatissima traversa, resta il faro della manovra offensiva e nella ripresa è pure fortunato nel trovare la deviazione decisiva di Mateju sul gol dell’1-1, prima del solito gol del Gallo Belotti a completare la rimonta e della rete della tranquillità di Zaza.

LA PARTITA—   Verdi parte subito forte, ma il Brescia se la gioca a viso aperto, ben sapendo che dietro concederà parecchio e che quindi tanto vale attaccare. Il suo miglior giocatore insieme a Tonali, Ernesto Torregrossa, è freddissimo nel capitalizzare un rimpallo su Meitè e a rimanere freddo davanti a Sirigu. Lo stesso attaccante, che se il Brescia dovesse retrocedere resterà comunque in serie A, va vicino al raddoppio in due occasioni, mentre Joronen dice no al solito scatenato Verdi. Nella ripresa viene fuori il Torino, aiutato anche dalla rete dell’1-1, un po’ episodica. Ma da lì in campo c’è solo la squadra di Longo, che legittima in pieno il successo e festeggia la classica vittoria da sei punti.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia Torino 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Cosa fa Napoléon sulle maglie SV Zulte Waregem 2020-21?

Insieme a Paesi Bassi, Scozia e Francia, il Belgio è stato uno dei pochi paesi che ha deciso di chiudere bruscamente la sua lega a causa della crisi di Covid-19. Per lo stesso motivo, i team che lo compongono hanno girato la pagina e hanno già gli occhi puntati sulla stagione 2020-21. Uno di questi è SV Zulte Waregem, il club che ha presentato le magliette che indosserà nella prossima Jupiler Pro League.

Camisetas SV Zulte Waregem 2020-21

Il marchio locale Patrick è responsabile dei nuovi modelli Essevee, che si distinguono per la loro semplicità.

SV Zulte Waregem 2020-21

L’opzione del supporto è bianca e presenta dettagli rossi e verdi su collo, polsini e vita.

Lo riconosciamo: è un po ‘noioso. Tuttavia, lo sponsor la salva dallo sbadiglio. Non siamo un fan generale degli sponsor, ma il logo del bookmaker Napoleon – che debutta come membro del club – gli conferisce un’aura speciale. Più considerando che Napoleone, quello vero, ha quasi distrutto il Belgio all’inizio del XIX secolo.

Camisetas SV Zulte Waregem 2020-21

Overdose di catalogo: le maglie della squadra di Capo Verde 2020-21

L’Africa ci dà una prima selezione. Lì, Capo Verde ha appena lanciato la sua collezione di camicie per la stagione 2020-21 insieme ad adidas. La tua ispirazione? Nessuna. Tutte le divise corrispondono ai modelli di catalogo del marchio tedesco.

Maglie Capo Verde 2020-21

La collezione Tubarões Azuis inizia con il modello Condivo 20 per il kit normale.

Camisetas Cabo Verde 2020-21

Due sfumature di blu adornano la maglia in cui spicca l’effetto pennello, segno distintivo del Condivo 2020. L’arancione è il colore per il marchio adidas, mentre la numerazione e l’identificazione dei giocatori è affidata al giallo. Sul retro c’è uno spazio per la bandiera della nazione.

Camisetas Cabo Verde 2020-21

Tanto rumore per nulla, Fiorentina e Cagliari non si fanno del male

Vlahovic contro Nainggolan. LaPresse

Poche le emozioni: un gol annullato a Simeone, il palo interno di Duncan e due belle parate su Nandez e il rientrante Kouame

Suona strano dire che la Fiorentina fa un altro piccolo passo in avanti verso la salvezza. Ma questo è il dato. La Viola non ripete l’impresa di Parma, si inceppa (0-0) contro un Cagliari granitico, tosto, capace spesso di ripartire con Nainggolan e Nandez che hanno un qualcosa in più. A Beppe Iachini non basta tutta la rabbia di Franck Ribery al quale uno straordinario Cragno nega il gol. E’ un piacere vedere in campo gente come Radja e Franck, gente che mette la passione al centro di tutto.

Il contrario di Federico Chiesa che proprio non riesce a incidere e dopo 45′ va a far la doccia. Questo Chiesa non fa il bene della Fiorentina, ci auguriamo che possa farlo nella prossima location. Il Cagliari raggiunge la fatidica quota 40, quella indicata dai tecnici come salvezza ufficiale. Ora ha sette gare per cullare qualche ambizione. A partire dalla colonnina di sinistra della classifica. Il minimo per il presidente Tommaso Giulini.

Mertens-Lozano, il Napoli vola. Genoa, Goldaniga non basta

Il sinistro decisivo di Horving Lozano, 24 anni, a Marassi. Ansa

Il messicano entra e segna in velocità. I rossoblù erano riusciti a pareggiare il vantaggio del belga

Le motivazioni dicono facciano la differenza. Ma la brama di salvarsi del Genoa cozza col Metodo Gattuso, un allenatore che non compendia rilassamento alcuno. E non è un caso che il Napoli post pandemia abbia conquistato 12 punti su 15, meglio ha fatto solo l’Atalanta. Gli azzurri dominano sul piano del gioco, ma peccano in fase conclusiva e lasciano in piedi la sfida.

E così dopo il gol di Mertens, pareggiato da Goldaniga, a decidere è un panchinaro, Lozano. Il messicano segna il suo gol più “pesante”, quello della vittoria, e si distingue per un intervento difensivo nel finale. Ecco come trasforma i suoi Gattuso, che così si prepara al meglio per ospitare domenica il suo Milan, per la prima volta da avversario.

Le maglie architettoniche dell’Olympique de Marseille 2020-21

Dei cinque principali campionati in Europa, solo i francesi hanno deciso di chiudere la stagione – dichiarando il campione PSG – a causa del Covid-19. Pronti a girare la pagina, i loro team sono ora concentrati sull’affrontare la stagione 2020-21 ed è in questo contesto che la famosa Olympique de Marseille ha debuttato con le sue nuove maglie di partenza e alternative.

Maglie Olympique de Marseille 2020-21

Per il terzo anno consecutivo, Puma è il marchio dietro i disegni di Les Phocéens. Il concetto alla base dei nuovi modelli è l’architettura della città, mentre il mantra è «Le combat continue».Camisetas Olympique de Marsella 2020-21

L’attrezzatura titolare è principalmente bianca, ad eccezione dei polsini e del collo, che sono di colore azzurro. Sul busto, e seguendo l’idea genitoriale di Puma «Crafted by Culture», si sviluppa anche un sottile motivo geometrico.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia Olympique Marsiglia 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Derby emiliano al Sassuolo che ora «vede» l’Europa. Bologna, Barrow non basta

La squadra di De Zerbi supera in classifica i cugini e (momentaneamente il Verona) e con 43 punti si porta all’ottavo posto a -6 dal Milan sesto. Espulso Mihajlovic per proteste

Il derby dei tanti gol annunciati tra due squadre che non sanno difendersi premia il Sassuolo che va a rete due volte, una per tempo, e boccia il Bologna trafitto per la 26a partita di fila e scavalcato in classifica dall’avversario. Mihajlovic vara la coppia di centrali Bani-Denswil e recupera Medel, assente a San Siro per un attacco di lombalgia; De Zerbi lascia fuori Boga dal tridente che agisce dietro a Caputo, al posto del francese c’è lo slovacco Haraslin. Dopo 70″ c’è già la prima avvisaglia del gol: un destro dal limite di Palacio si stampa sulla traversa.

Il Sassuolo risponde subito con una penetrazione di Rogerio che Orsolini stronca 10 cm prima dell’area di rigore, rischiando il penalty. Le incursioni dell’arrembante terzino brasiliano mettono in difficoltà il Bologna che fatica a salire. Ancora Rogerio viene murato da Skorupski, poi Defrel spara fuori di poco. La reazione rossoblù è un angolo di Barrow che Bani non riesce a deviare in porta causa un salvataggio quasi disperato di Chiriches sulla linea. Rischia anche Schouten nella sua area e gli va bene.