Archivo de la etiqueta: Milan

Ibra: «Con me dall’inizio il Milan vinceva lo scudetto. Futuro? Non faccio la mascotte»

Zlatan Ibrahimovic. Lapresse

Lo svedese dopo la vittoria sulla Juventus: “Mi dispiace per i tifosi, queste sono le ultime partite che mi vedono dal vivo”

Zlatan Ibrahimovic non usa mai frasi banali e nelle dichiarazioni del post-partita di Milan-Juventus lo dimostra ancora una volta: “Se arrivavo al Milan dal primo giorno, vincevamo lo scudetto”. L’attaccante svedese, ai microfoni di Dazn, ha pure confermato l’addio al termine di questa stagione: “Vediamo, c’è ancora un mese per divertirmi.

Ci sono cose che stanno succedendo qua di cui non siamo in controllo, mi dispiace per i tifosi, può essere l’ultima volta che mi vedono dal vivo. Leggete tra le righe… A 38 anni non ho più il fisico di prima e non riesco a fare più ciò che facevo prima. Ci arrivo con l’intelligenza. Ma se faccio la differenza non mi piace, non sono qui per fare la mascotte: voglio portare risultati a club e tifosi. Giocare senza tifosi è brutto, oggi avrebbero potuto divertirsi con noi”.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia Milan 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Riecco Piatek-gol, ma il Milan non ha rimpianti: ecco perché

La classica esultanza di Piatek, anche a porte chiuse. LaPresse

Il polacco è tornato a segnare ma è scivolato in panchina anche nell’Hertha: a Pioli avrebbe fatto comodo una vera alternativa a Ibra

La freddezza dal dischetto è rimasta quella di sempre, la stessa che gli aveva permesso di segnare 3 dei 4 gol nella seconda stagione di Serie A prima di salutare il Milan e traslocare in Bundesliga. E così Krzysztof Piatek ha ricominciato da dove aveva lasciato: mercoledì, nel 2-2 del suo Hertha Berlino sul campo del Lipsia, il polacco è tornato al gol firmando il pareggio nel finale. Tre mesi dopo l’ultima volta e ancora su rigore.

RISERVA—   Piatek ha giustamente festeggiato sui social, mostrando una foto della classica esultanza che un anno fa esaltava San Siro (e raccogliendo i like di Conti e Leao), ma il bilancio “tedesco” ancora non brilla: da gennaio a oggi l’ex numero 9 milanista ha segnato 3 gol, di cui due su rigore in campionato e solo uno su azione, il primo con l’Hertha, nel k.o. agli ottavi di Coppa di Germania contro lo Schalke, il 4 febbraio. La svolta che Kris cercava dopo il flop al Milan, insomma, non è ancora arrivata, tanto più se si considera che nel frattempo l’Hertha ha cambiato allenatore e Piatek è scivolato indietro nelle gerarchie: Bruno Labbadia, subentrato al traghettatore Nouri in piena pandemia, alla ripresa ha preferito puntare sul 35enne Ibisevic parcheggiando Piatek in panchina.

Il bosniaco lo ha ricambiato segnando nei due successi contro Hoffenheim e Union Berlino, lasciando all’ex rossonero solo le briciole. Kris, sempre subentrato dalla panchina con non più di 20 minuti a disposizione, ha sfruttato l’occasione al terzo tentativo bloccando sul pari quel Lipsia attorno al quale ruotano le sorti della panchina rossonera del futuro, tra Ralf Rangnick e Julian Nagelsmann.

Acquisto maglie calcio 2020 online,maglia Milan 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Quaderni, droni, kite-surf e quel cappotto rosso… Entriamo nel mondo di Nagelsmann

Aneddoti e curiosità sul possibile futuro tecnico del Milan che alla guida del Lipsia ha già bruciato le tappe

Il mondo di Julian. Ecco alcune curiosità su Nagelsmann, allenatore del Lipsia, che ha portato ai quarti di Champions e definito il tecnico del futuro.

SEMPRE IL PIÙ GIOVANE—   Julian Nagelsmann è diventato il più giovane allenatore «stabile» della Bundesliga, quando nel 2016 è subentrato a Huub Stevens sulla panchina dell’Hoffenheim. Aveva 28 anni. Come allenatore ad interim, per una sola partita, lo batte però Bernd Stoeber, che nel 1976 a 24 anni guidò il Saarbruecken per una partita di Bundesliga. Nagelsmann ha continuato a battere record di precocità: l’ultimo è quello di aver giocato e vinto una partita di eliminazione diretta in Champions a 32 anni e 211.

Il suo Lipsia ha eliminato il Tottenham di Mourinho. Nagelsmann viene chiamato anche piccolo Mourinho. Non ama i social, ne sta lontano. Fa beneficenza per l’iniziativa caritatevole Common Goal.

Acquisto maglie calcio replica online,maglia Milan 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.